SureCash – la nuova frontiera delle Surebets

In dettaglio una surebet (traduzione in italiano: Scommessa Sicura) è una scommessa con esito definito: vincente al 100% (tranne nei casi in cui il match viene annullato per qualsiasi motivo)! Questo è possibile grazie alla differenza di quotazione che i vari bookmakers danno agli stessi eventi.

Introdottoo il concetto di SureBet andiamo adesso a capire cos’è il cashback. Il termine cashback si utilizza quando viene restituito il denaro, sotto forma di credito aggiuntivo, sul conto deposito del cliente, facendo riferimento, ai soli fini del calcolo, ad un determinato periodo di tempo.

La quasi totalità dei proponenti la promozioni ti restituirà il 30-40% delle perdite che hai avuto durante il mese (solo alcuni ti darà un rimborso settimanale ma a % più basse) e ti accrediterà la somma entro i primi giorni del mese successivo.

Il credito normalmente viene restituito sotto forma di BONUS sul conto deposito del cliente e potra essere utilizzato per giocare nuovamente.
Anche le modalità di calcolo si differenziano a seconda delle promozioni in esere: in linea di massima avremo:

GIOCATO MESE- TASSE (eventuali e/o spese in forma % sul giocato) – VINCITE MESE= PERDITA MESE

Ovviamente poi PERDITA MESE x %CashBack

Pianificazione delle Attività
Partiamo da “quanto abbiamo sotto mano”: Betfair.com (per coprire le nostre giocate) ed alcuni siti che contemplano l’opzione “Cash Back” a rimborso delle giocate (perse) in un determinato lasso di tempo.

Dopo le relative iscrizioni, la prima cosa da fare è ovviamente il confronto delle quote tra i bookmakers che andremo ad utilizzare (Betfair.com ed il sito proponente il Cash Back). Minori saranno le differenze e maggiore sarà l’utile che andremo ad ottenere!

Nella quasi totalità delle situazioni ci troveremo con l’exchange (e qui occhio anche alla “tassa sull’utile”), che rispetto al proponente ci offre una quotazione maggiore (isolati e ovviamente “benedetti” i casi in cui avviene il contrario!!).

Sono quasi totalmente da evitare le quotazioni del Risultato esatto (sempre scarsamente quotate dagli “italici”) con le uniche eccezioni dei risultati 1-0 (o 2-0 in caso di gara con netta-favorita) o il risultato 1-1. Raramente capitano anche delle surebets con il book italico che, che “cannando la quota” ci elargisce un bel gain matematico (ma non contateci troppo, saranno “mosche bianche”)!!

Questo non dovrà assolutamente preoccuparci: il nostro principale gain viene infatti “certificato” dal CashBack che il sito ci ridà indietro! Un esempio esplicativo:
se io ho intenzione di giocarmi un pareggio a 3,00 le mie 100 euro di puntata sono investite nel tentativo di riportare a casa una vincita lorda di 300 euro (100*3) ed ovviamente un gain netto di 200 (300 – 100 di puntata iniziale).

Ipotizzando che il book ci torna indietro il 40% della puntata in caso di loss noi di fatto abbiamo abbiamo, in caso di perdita, una puntata di 60 (100 di puntata – i 40 euro che ci tornano di cash back) concorrendo per una potenziale vincita sempre di 200!!!

Con due rapidi conti non possiamo non accorgerci che il cashback di fatto ci ha conferito un bel aumento di quota; infatti ora sappiamo che la quota alla quale stiamo giocando si è “trasformata” in un’ ottima 4.33 (basta fare il quoziente di 260/60) !!! Non male eh!!

Avendo trovato una quota del pareggio a 4,33 non ci è cosa particolarmente difficile trovare su bf una mercato a quota 3,20-3,40 ma ovviamente tutto quanto inferiore alla quota 4,33 ci porta in ns GAIN MATEMATICO!! E questo ovviamente a prescindere se la giocata sia vincente sul nostro book o su Betfair!

Facendo i conti dell’ oste ci troviamo nelle due ipotesi:
–    Vincita su Bf  82,02 (layata) -100 (puntata book) + 40 (cashback/commissioni) = 17,92
–    Vincita book 200 – 182,08 (risk su Bf) = 17,92

Un 18% (della puntata book) senza nessunissimo rischio e matematicamente….!!!

Questo è il conteggio base, ovviamente dietro ci sono strategie ed accorgimenti di gestione del flusso di denaro e di tutto quanto sia riconducibile al money management da adottare per ogni singolo evento premettendo la necessaria competenza nella ricerca dell’evento “statisticamente”
più improbabile.

La nostra massima attenzione sarà per quelle quote (ovviamente) che più si avvicinano a quanto offerto dall’ exchange (o book che sia….) per sfruttare il nostro “cash back” mensile.

Ovviamente piu le quote sono allineate (vicine) e piu il ns gain sarà maggiore essendo il gap di valutazione dell’evento penalizzante per la ns gestione.