La quota su di una squadra “ultrafavorita” è spesso il dilemma che attanaglia quasi ogni scommettitore.

Spesso scommettitori inesperti su certi eventi arrivano quasi fino a “stra-giurare” su di un esito vincente, ma rischiare così tanto per una ricompensa cosi “misera” ne vale davvero la pena? Ma si. Tanto si tratta di una vittoria garantita non è vero?

Comunque oggi ho intenzione di guardare un paio di strategie che molti professionisti utilizzano per aumentare realmente il valore che è disponibile sui favoriti con una bassa quotazione. Ovviamente il rischio che tali “sicurezze” alla fine saltino resta invariato ma senz’altro aumentarne la resa rende più appagante la scelta da prendere.

Diamo un’occhiata più da vicino con quote reali di una gara di Premier

Chelsea in casa con QPR ad una quotazione 1.18. Avete già deciso che il Chelsea vincerà questa partita, ma si stanno rischiando 100 euro per vincerne 18.

Tuttavia, cercando in mercati diversi si può potenzialmente ottenere un miglior rapporto qualità prezzo.

1

Dutching sul mercato reti segnate

La prima domanda che si dovrebbe chiedere in questa situazione è: con quanti gol pensi che la squadra favorita vincerà?

Per fare questo si dovrebbe guardare la forma recente del preferito e guardare con quanti goal di solito ottengono le loro vittorie a fonte di quanti goal subiti. Ad esempio, ci potrebbero essere favoriti come Barcellona e Real Madrid che di solito vincono largamente mentre alcuni favoriti che di solito vincono per 1 o 2 goal.

Quindi, se si pensa che il favorito vincerà la partita, ma solo 1 o 2 goal, allora si dovrebbero guardare i mercati “margine di vittoria”, che potenzialmente possono aumentare in modo significativo il prezzo in offerta. Questi mercati di solito è più facile trovarli in bookmakers tradizionali piuttosto che su Betfair.

In questo esempio, il Chelsea ha giocato 4 partite interne finora in questa stagione ed i margini vincenti sono stati di due gol in 3 matches e da tre gol in 1 partita. Quindi, da questo si può trarre la conclusione che, probabilmente, il Chelsea vincerà questa partita con 2 o 3 gol.

Se abbiamo usato Bet365 il dutch del Chelsea vincente per 2 goal @ 4 con il Chelsea vincente con 3 gol @ 4,5 i nostri 100 euro scommessi avrebbero restituito 111 di profitto. Questo significa che si sta operando con una quota di  2,10 su una vittoria del Chelsea in questo scenario.

Potremmo anche, a maggiore tutela, decidere di aggiungere il Chelsea vincente per 1 goal @ 4.33 operando quindi con una quotazione di 1,42 su una vittoria del Chelsea. L’unico pericolo, ovviamente, è che in una gara “folle” vincono per 4 o più gol, (STIAMO SEMPRE AZZARDANDO UNA SCOMMESSA EH)!!

 

Under/Over

Così avete deciso che il favorito vincerà e guardando la forma recente probabilmente vinceranno per 2 o più goal. Questo significa che si prevede che la partita finirà Over 1.5 goal e spesso è possibile trovare un prezzo migliore su Più di 1.5 che sul mercato del favorito. In questo esempio, il prezzo su Over 1.5 goal è simile al prezzo di partenza per il Chelsea, ma solo aspettato 10 minuti avremo un significativo aumento di questo aumento dei prezzo, mentre la quotazione del Chelsea vincente rimarrà praticamente la stessa.

2

Un ulteriore vantaggio consiste nella evenienza di vincere soldi anche con un pareggio 1-1 o qualsiasi altro risultato con più di 1 gol. Il rovescio della medaglia è che una vittoria per 1-0 del tuo favorito ci porterà al loss, ma considerando il numero dei goal che ci aspettiamo questo dovrebbe essere un evento raro, giusto?

 

Mercato Half Time

Una rivalutazione del mercato half time sul favorito è qualcosa che molti scommettitori avveduti stanno facendo. Potrai trovare tranquillamente il prezzo sul favorito nell’ ht almeno doppio di quanto invece indicato nel mercato 1×2 (e questo ovviamente per il minor tempo a disposizione per realizzare il “presupposto”).

3

In questo caso, è possibile ottenere 1.57 su Chelsea vincente a metà tempo con Stan James, che è “Triplo” rispetto al mercato 1×2.

Prima di coinvolgersi in questo mercato si dovrebbe guardare il recente comportamento del favorito e vedere se sono regolarmente in vincita nel primo tempo nelle loro ultime partite. Questo perché alcune squadre hanno un ‘approccio “slow burn” e iniziano a “girare” solo nel secondo tempo.

In questa particolare situazione, il Chelsea ha girato in vantaggio alla fine primo tempo in 2 delle ultime 5 partite casalinghe quindi forse questo non è il miglior mercato da adottare in quest’ottica.

 

Operare in “live”

Questo è praticamente scontato: se sei un trader sul calcio, e non vi piace il prezzo di partenza sul favorito basta aspettare fino a quando la quotazione non arrivi al livello desiderato “in live”. Se ritenete talmente forte la squadra favorita di essere in grado di vincere una partita, anche nell’eventualità di essere andata sotto di un goal di nella fase iniziale questa può essere una grande occasione per ottenere una quota gonfiata. Anche solo aspettare fino al 45°vedrà il prezzo di partenza aumentato del 50%.

Ad esempio, decido di puntare sul Chelsea ma non alla quotazione iniziale (@ 1.18), ma ad una quotazione superiore a 1,50. In questa situazione posso, di solito, ottenere questo prezzo se aspetto fino al 45° o se il Chelsea è andato in svantaggio e sono “in live”. Questo è anche un modo ritenuto più sicuro poiché siamo in grado di vedere la gara e fare le nostre considerazioni su come stanno giocando.

La preoccupazione principale è che il Chelsea potrebbe andare in vantaggio vanificando i vostri tentativi di ottenere un prezzo migliore e a quel punto non si potrà far altro che passare all’evento successivo!!

D’altronde non abbiamo ottenuto un loss ma abbiamo solamente tentato di spuntare una migliore quotazione!!

Nella gara dell’esempio, il Chelsea in realtà è stata abbinata con un massimo di quotazione a 2.06 prima di andare a battere il QPR per 2-1. Questo mette in evidenzia il motivo per cui così tanti scommettitori avveduti si stanno rivolgendo in questo periodo al mercato live in numero sempre più cospicuo.